consejos

MANI CHE SI ADDORMENTANO MENTRE DORMI? ECCO IL MOTIVO:

Quando si dorme, può capitare che si addormentino le mani: ne deriva una sensazione di indolenzimento piuttosto fastidiosa, che si accompagna a un formicolio che, in alcuni casi, quando è molto evidente fa sì che ci si svegli.

mano-braccio

Spesso all’origine di questo problema c’è solo una posizione sbagliata assunta nel dormire: il corpo schiaccia il braccio, così che l’afflusso del sangue viene rallentato e la mano si addormenta. Non bisogna pensare, però, che la colpa sia sempre di una posizione non corretta: in alcune circostanze, infatti, bisogna risalire ad abitudini sbagliate, a carenze alimentari o al lavoro che si svolge.

Proprio così: l’attività a cui ci si dedica tutti i giorni può fare addormentare le mani quando si dorme: è il caso di tutti quei lavori per i quali le mani risultano molto sollecitate. Per esempio, chi passa molte ore al giorno a cucire o impugnando un paio di forbici, ma anche chi scrive al computer o usa degli attrezzi da giardino può ritrovarsi ad avere a che fare con un problema di questo tipo. Nel momento in cui si è impegnati in queste mansioni, infatti, itendini delle mani sono sovraccaricati, perché sottoposti a continue inflessioni e flessioni che non sono per nulla benefiche. Si tratta di un eccesso di fatica che, quando si è a riposo, viene in un certo senso scaricato: e così si palesano i famosi formicolii e gli indolenzimenti.

El-tunel-del-carpio

In altri casi, invece, le mani si addormentano per colpa di una carenza alimentare, e in particolare a causa di un apporto non adeguato di vitamina B. L’assenza di questa sostanza nutritiva causa un intorpidimento degli arti: un campanello d’allarme da non sottovalutare, e che dovrebbe indurre a cambiare la propria dieta. La ragione più frequente delle mani addormentate, in ogni caso, resta quella del tunnel carpale, che è un’infiammazione tendineache interessa il dito medio, il dito indice e il pollice favorendo l’insorgenza di una forte pressione in corrispondenza del polso. La mano, quini, perde sensibilità, e si ha la sensazione che sia addormentata: una sensazione che diventa più forte nel sonno.

formicolio

Come fare, allora, per evitare di imbattersi in questo inconveniente? Un possibile rimedio è quello che prevede di immergere le mani in una bacinella contenente acqua fredda prima di andare a letto, eventualmente con l’aggiunta di un po’ di cubetti di ghiaccio. Con questo accorgimento, infatti, il fastidio viene alleviato, perché i nervi sono meno infiammati e devono fare i conti con una pressione minore. Poiché l’abitudine di bere poca acqua e la scarsa idratazione sono tra le ragioni della comparsa di questo fenomeno, è importante mantenersi idratati: volendo si può fare affidamento su bevande dall’effetto depurativo, magari a base di carciofo, abbinate con del succo di limone.







Tunel-carpianoAnche la ritenzione idrica può influire sugli indolenzimenti, provocando il gonfiore degli arti e delle mani: così il sangue non circola come dovrebbe e si ha l’impressione di sentire le mani addormentate. Ecco perché sarebbe preferibile eliminare dalla propria dieta il sale, o comunque cercare di ridurne il consumo il più possibile, magari sostituendolo con delle spezie o delle erbe aromatiche. Per tenere alla larga il gonfiore delle mani e il formicolio, anche le bibite acidificanti dovrebbero essere evitate.